Lectio ven 20 gennaio 2017

►   Cameri - 20 gennaio

Spunti per la vita

"Ti credo sulla Parola": è questo il titolo del percorso, organizzato dal Vicariato dell'Ovest Ticino e iniziato con l'incontro di venerdì 20 gennaio all'Oratorio di Cameri, incentrato sulla preghiera con il Vangelo. Lo scopo di queste serate è duplice: da un lato trovarsi insieme, giovani di Oratori diversi ma parte di un'unica comunità per pregare insieme, dall'altro imparare come pregare. Se pregare significa dialogare con Dio e in un dialogo si parla e si ascolta, leggere il Vangelo è mettersi in ascolto di ciò che Gesù ha da dirci.

Detta così sembrerebbe cosa semplice ma in realtà si rischia che il Vangelo resti 'una delle tante cose', che ogni giorno ci capita di leggere o una bella storia, che però con la nostra vita c'entra ben poco. Ecco allora il senso di questo trovarsi insieme: riscoprire la bellezza, la novità e l'attualità della Parola di Dio.
Il brano su cui ci siamo soffermati durante questo primo incontro è stato tratto dal Vangelo di Marco e racconta di come un uomo prima paralizzato, dopo essere stato calato da quattro uomini dal tetto scoperchiato della casa dove si trovava Gesù, venga da quest'ultimo guarito. Due spunti che ci hanno aiutato a calare la Parola ascoltata nella nostra vita: perché tutte queste persone seguono Gesù? Non avrà qualcosa di speciale in serbo anche per noi? Secondo aspetto: tutta la folla che si riunisce intorno alla casa ostacola l'incontro del paralitico con Gesù; pensando quindi ai nostri Oratori, ai servizi che noi diamo alle nostre comunità, questi favoriscono l'incontro con il Signore o lo ostacolano? Sono due esempi di come nel Vangelo possiamo ritrovare la nostra vita.

Francesco Rosa

►   Trecate 17 marzo

Tre figure, un affidamento, un Vangelo

Dopo il primo incontro all’Oratorio di Cameri, tenutosi nel mese di febbraio, noi ragazzi del Vicariato dell’Ovest Ticino ci siamo dati appuntamento lo scorso venerdì sera, 17 marzo, questa volta nel nostro Oratorio San Giuseppe, per continuare l’itinerario di preghiera con il Vangelo. Come la volta precedente, ci siamo divisi in due gruppi in base all’età e abbiamo lavorato sulla stessa pagina del Vangelo di Giovanni nella quale Gesù dalla croce affida Maria, Sua madre, e Giovanni, il discepolo “che Egli amava”, l’uno all’altra. Come gruppo dei più giovani abbiamo iniziato con la riflessione su tre figure significative nella vita di Gesù: Pietro, Pilato e Veronica.

Pietro segue con entusiasmo Gesù fin dagli inizi della Sua predicazione, nonostante il suo carattere ‘burbero’. Proprio lui, convinto che sarebbe rimasto fedele qualunque cosa fosse accaduta, sarà quello che alla fine Lo tradirà per ben tre volte. Nonostante ciò, Gesù è pronto ad accoglierlo nuovamente, facendogli così sperimentare il Suo perdono. L’invito è stato quello di riflettere sulle volte in cui anche noi come Pietro ci entusiasmiamo per qualcosa che poi non abbiamo la forza di portare fino in fondo.

Pilato, a cui condannare Gesù non interessa e che non vede in Lui nessun pericolo, ma non ha il coraggio di prendere una posizione; un po’ come per noi quando, di fronte a qualcosa che non ci tocca personalmente, voltiamo le spalle.

Contrapposta a questi due uomini che, come ha detto don Fabrizio Fé, “non fanno una bella figura” è Veronica, una donna, forse meno conosciuta, che asciuga con un panno il volto del Cristo. Non un gesto eclatante, ma basta per far sentire la sua vicinanza.

Infine, qual è il collegamento con l’affidamento di Giovanni a Maria? Esso consiste nel fatto che non è semplice scegliere se essere come Pietro o Pilato, se far vincere la paura o prendere una decisione, se prendere poi una posizione ed essere capaci di restarvi fedeli; ma è proprio per questo che il Signore ci ha affidati a Sua madre, che da quel momento è diventata anche nostra madre, perché ci aiuti e sostenga ogni giorno.

Silvia e Francesco

 

 

Risultati confortanti dalla raccolta di prestiti e donazioni

 

Con il 2015 si è conclusa un’altra importante tappa verso il completamento del progetto “Pastorale, Sport e Famiglia” che, ricordiamo, ha come finalità una nuova proposta educativa e pastorale per i nostri ragazzi, che passa anche attraverso lo Sport.

chiusura-raccolta-prestiti

 

Tra Settembre e Dicembre scorsi i volontari dello “sportello” aperto al pubblico hanno lavorato attivamente per fornire informazioni e assistenza a tutti i cittadini che hanno accolto il nostro appello di collaborare alla realizzazione del Progetto attraverso donazioni e/o prestiti alla Parrocchia (operazione “Terzo Valore” con l’intermediazione di Banca Prossima).

La risposta dei Trecatesi è stata quanto mai confortante: ben 120 tra privati e famiglie si sono infatti resi disponibili a contribuire con i propri risparmi per raggiungere l’obiettivo necessario.

Questi in sintesi risultati della raccolta:

Donazioni: 80 mila euro

Prestiti a tasso zero: 135 mila euro

Prestiti a titolo oneroso (tra 0,5% e 1%): 45 mila euro

Totale raccolto da cittadini e famiglie: 260 mila euro

Per avere una visione complessiva, a questo importante risultato vanno aggiunti:

Fondi propri della Parrocchia: 350 mila euro

Mutuo acceso con Banca Prossima: 100 mila euro

Il totale raccolto, allo stato attuale, ammonta quindi a 710 mila euro (su un fabbisogno complessivo, ricordiamo, di 750 mila Euro).

Si può dire quindi che la copertura economica sia ormai a buon punto. Si tratta ovviamente di un obiettivo intermedio, cui seguirà l’impegno di generare nei prossimi dieci anni cassa sufficiente a restituire il mutuo alla Banca ed i prestiti ai cittadini. Questo aspetto ci impone doverosamente di tenere alta la soglia di attenzione, ma con la consapevolezza che a piccole tappe il progetto sta perseguendo, anzi in alcuni casi migliorando, le aspettative su cui è stato costruito il piano di sostenibilità finanziaria.

Per citare un esempio su tutti, grazie alla generosità dei Trecatesi la raccolta di donazioni e prestiti a tasso zero è stata superiore alle aspettative. Ciò consentirà non solo di comprimere i costi finanziari (come auspicato) ma addirittura di risparmiare ulteriormente sugli interessi passivi a carico della Parrocchia.

L’attività dello sportello “Pastorale, Sport & Famiglia” non si ferma qui. I volontari sono tuttora impegnati nella ricerca dei fondi che ancora mancano alla fatidica soglia dei 750 mila Euro. A tale scopo sono già stati attivati nuovi contatti, in particolare con imprenditori e aziende del nostro territorio, con l’auspicio di poter trovare disponibilità e collaborazione. Qualche segnale positivo è già stato raccolto, di cui però ci riserviamo di dare gli opportuni ragguagli solo ad accordi conclusi.

L’attività quindi riprende dopo la pausa natalizia. Ricordiamo che in Casa parrocchiale è sempre possibile trovare i riferimenti per mettersi in contatto con i volontari per informazioni o per avvicinarsi al Progetto che ha come unica finalità l’attenzione verso i giovani del nostro Oratorio. Infine, l’equipe di professionisti incaricati, ha ottenuto dagli enti preposti il rilascio dei permessi e delle autorizzazioni necessarie alla costruzione della nuova struttura polivalente coperta. Siamo quindi lieti di confermare che a breve partirà il nuovo cantiere, cui daremo visibilità dello stato avanzamento lavori attraverso il Bollettino e la pagina Facebook “Oratorio San Giuseppe”.

Buon anno a tutti e buon lavoro. Appuntamento al prossimo aggiornamento sul Progetto “Pastorale, Sport & Famiglia”, con l’auspicio che diventi sempre più il progetto “di tutti”.

 

Appuntamento estivo di quest'anno è la Giornata mondiale della gioventù, il grande incontro dei giovani di tutto il mondo con il Santo Padre. Anche noi trecatesi parteciperemo con entusiasmo! E tu, sei pronto ad unirti e a partire per un'esperienza unica, che ti cambierà profondamente? Sarà l'occasione per vivere momenti profondi, rinsaldare o costruire nuove amicizie, conoscere culture e popoli di ogni angolo del globo ed esprimere tutti insieme la gioia di essere cristiani, uniti nel Suo nome. Che aspetti? Scarica il volantino qui sotto ed iscriviti... non te ne pentirai! Le iscrizioni chiudono a fine mese. Per qualsiasi informazione è possibile rivolgersi a don Mauro in Oratorio San Giuseppe

Volantino Cracovia

Qui è possibile scaricare il volantino e modulo di iscrizione in formato PDF

 

L'Ufficio Diocesano per la famiglia e la pastorale familiare propone anche quest'anno due giorni di spiritualità familiare, che si svolgeranno a Re, dal 29 aprile al 1° maggio. Le meditazioni saranno a cura di don Piermario Ferrari mentre per i figli è previsto, in parallelo, un percorso di animazione. Iscrizioni: entro il 24 aprile. Sul volantino scaricabile sono contenute tutte le informazioni.

Qui è possibile scaricare il volantino in formato PDF

 

Volantino-Chierichetti

Qui è possibile scaricare il modulo in formato PDF

 

Ecco le date degli incontri del prossimo cammino in preparazione al matrimonio:

  • 1 febbraio ore 16: Insieme... conosciamoci !
  • 4 febbraio: Un cammino da iniziare (Equipe)
  • 11 febbraio: Alla riscoperta delle fondamenta (Equipe)
  • 16 febbraio (inizio ore 9, conclusione con la S.Messa delle ore 11:15): La mattinata della Fede (Don Tommaso, Equipe)

CHI

Proponiamo il “Cammino Sara e Tobia” che si rivolge a chi, come noi, ha iniziato un cammino di vita insieme e desidera condividerlo con altre coppie, alla luce della Fede.

Qui è possibile scaricare il calendario in formato ICS per il tuo smartphone

 

Vi aspettiamo !

 

 

 

Vi aspettiamo !