penna-calamaio
 
Non è mai
 
troppo tardi...

Molti di noi, con i capelli bianchi (chi li ha ancora!), ricordano la famosa trasmissione della Rai, anni '60, condotta dal maestro Alberto Manzi. Con voce pacata e suadente il maestro insegnava a generazioni di italiani a leggere e a scrivere per ottenere il diploma di quinta elementare. Usava esempi e immagini disegnate con efficacia su cartelloni e trasmetteva a tutti la speranza che il mondo del sapere non è impossibile e non è tardi per impegnarsi ed imparare.

Ho pensato a tutto questo quando ho letto sul quotidiano Avvenire di sabato 31 maggio scorso la notizia che il conduttore Rai di Linea Verde Fabrizio Gatta lascia la carriera per farsi prete. Ha già compiuto 50 anni e dal '96 lavora con successo nel mondo della televisione; ha condotto diversi spettacoli, soprattutto di attenzione alla terra, alle bellezze naturali e paesaggistiche del nostro "Bel Paese" e alle caratteristiche della sua gente.

Il nostro Vescovo, sabato 14 giugno a Novara in Cattedrale, consacrerà tre giovani preti: il Signore continua a chiamare perché vuol aver bisogno degli uomini per continuare la sua opera di salvezza. Sono certo che molti sentono la chiamata, ma le cose che possediamo, la posizione raggiunta, le sicurezze umane costruite lungo la vita non lasciano libera la risposta. Ricordate il giovane ricco del Vangelo: "...se ne andò perché aveva molti beni...".

Il presentatore Fabrizio Gatti, in una intervista, dice di aver capito che Cristo è l'unico vero bene! È proprio vero, non è mai troppo tardi!

don Ettore