lett preg parola

 
Invece di venerdì 23 febbraio
Giovedì 22 febbraio, ore 21, Monastero
 
Invece di venerdì 9 marzo
Giovedì 8 marzo, ore 21, Monastero

 

INVITO MESSA

Invito alle famiglie:

vorremmo che la Quaresima diventasse per noi e voi un periodo per camminare verso la Pasqua con la partecipazione alla Messa

ogni domenica alle 11.15 in chiesa parrocchiale ci saranno posti riservati per voi e i bambini saranno coinvolti nella celebrazione

I sacerdoti ed i catechisti

 

 

MERCOLEDI’ 14 FEBBRAIO

ore 17.00 in Chiesa Parrocchiale

celebrazione delle

CENERI

 

 @ @ @ @ @ 

 

SABATO 17 FEBBRAIO

dalle 10.00 alle 10.45

nella Chiesa del Gonfalone

ADORAZIONE

EUCARISTICA

per tutti i ragazzi e i genitori

 

Vi aspettiamo,

Parrocchia di Trecate

 

carnevale el 2018

Tutti gli amici delle elementari sono invitati sabato 10 febbraio alla bellissima festa in maschera in oratorio San Giuseppe.

Vi aspettiamo !!!

 

Quarantore2017

 

 

 

Ecco l'invito invito per i giovani dai 18 ai 30 anni per riflettere insieme con diversi spunti e confrontarsi sulla Misericordia, tema del nostro Giubileo in corsodio-perdona-io-no

 

40ore-1

 

40ore-2

 

40ore-3

 

BAMBINI e RAGAZZI

ragazzi
Cammino di iniziazione cristiana
Prima Comnunione
Cresima
Attività dell'Oratorio
Gruppo Scout

 

ADOLESCENTI e GIOVANI

adolescenti
Cammini di approfondimento della fede
Attività dell'Oratorio

 

ADULTI e FAMIGLIE

adulti
Adorazione Eucaristica
Lettura pregata della Parola
Formazione per adulti
Cammino di preparazione al Matrimonio
Cammino per coppie sposate
Cammino di preparazione al Battesimo


 

CARITÁ

caritas
Caritas
Pane Quotidiano
Aiuta una famiglia


 

PARRROCCHIA

parrocchia
La Chiesa fatta dalle persone!


centro-caritas

 

Lunedì   17 – 18.30
ASCOLTO E CONSEGNA GENERI ALIMENTARI
Martedì   9.30 – 11.30
ASCOLTO E CONSEGNA INDUMENTI
Giovedì   9.30 – 11.30
ASCOLTO E CONSEGNA GENERI ALIMENTARI
Giovedì   17 – 18.30
CONSEGNA INDUMENTI
Venerdì   17 – 18.30
ASCOLTO E CONSEGNA GENERI ALIMENTARI

 

Questi orari sono stati approntati dai volontari per offrire un servizio migliore e più accurato, dunque col vivo desiderio di essere prossimo per quanti, e sono tanti, si affacciano a questa porta della carità della nostra comunità parrocchiale perché davvero provati da situazioni difficili.

Concluso il corso e dopo i primi mesi di rodaggio, i dodici volontari animatori della carità si sono resi conto che le linee guida ricevute sono state davvero un prezioso aiuto, ma poi è sul campo che si impara l'ascolto, si impara a distinguere i casi veri da situazioni di bisogno esagerate o false. Dalla riapertura ad oggi sono circa 300 le famiglie incontrate e seguite. La Caritas per questo opera anche mantenendo i contatti con i Servizi sociali del nostro Comune e dall'Amministrazione comunale e riceve da quest'ultima anche un cospicuo sostegno economico due volte l'anno.

Ascolto, accoglienza e dialogo, valutazione della situazione: sono questi i primi scambi di gesti di carità tra i volontari e chi loro si rivolge. Anche se a nessuno viene negato un aiuto, privilegiati sono i residenti a Trecate e per questo è necessario presentare un documento. Dopo aver dato un primo aiuto si stabilisce un calendario per affrontare periodicamente le difficoltà. Ogni giorno si aprono le porte a circa 20 persone alla volta, i vestiti vengono distribuiti a cadenza mensile e i generi alimentari ogni tre settimane.

Eventuali contributi per le bollette che vengono pagate dai volontari in posta (non vengono dati soldi in mano), così come medicinali, possono essere dati dopo una valutazione della situazione.
Purtroppo, a fronte di tante necessità e di storie tristi, le offerte scarseggiano.

Mentre il progetto Adotta una famiglia sembra avere più presa e continua a sostentarsi grazie a offerte ormai fisse di privati, per la cassa della Caritas non è proprio la stessa cosa.
I volontari continuano a formarsi, soprattutto attraverso il confronto con le altre Caritas della nostra diocesi perché non si può mai dire di aver imparato tutto.

La carità ha bisogno di organizzazione ma non è burocrazia. Ai volontari spesso capita di sentirsi domandare, dopo aver raccontato di situazioni tragiche "... ma allora queste cose accadono davvero?". Già ... a volte non vogliamo vedere. Ecco allora che questi animatori della carità diventano voce di chi non ha voce. Anche comunicare, raccontare è un servizio alla carità.

 

 

I QUARESIMALI DELLA CATTEDRALE

Quattro appuntamenti nel Duomo di Novara, per riflettere sulla vicenda di Cristo, raffigurata negli affreschi di Gaudenzio Ferrari. Il bacio di Giuda, l’ultima cena, la preghiera nel Getsemani e la salita al Calvario divengono, con don Luigi Ciotti, madre Anna Maria Canopi, mons. Gianfranco Ravasi ed Enzo Bianchi, occasioni per riflettere su luci e ombre della condizione umana.